Inizio pagina Salta ai contenuti

Trichiana

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             

Sentieri

clicca sulle piantine per ingrandirle

Veneto Valbelluna

Localizzazione di Trichiana nella Regione Veneto e la Valbelluna.

TURISMO VERDE
L’ambiente è la risorsa più preziosa di Trichiana e tutto il territorio è di grande interesse faunistico, botanico, geologico, paesaggistico. Si segnalano, in particolare, le zone umide di Pranolz e di Busnador, l’ambiente fluviale della zona del Ponte di S. Felice (soprattutto per gli amanti del birdwatching) e i Brent de l’Art, uno dei fenomeni naturali più belli e affascinanti della Provincia.

SENTIERI NATURALISTICI

Monte FrontalSentiero del Monte Frontal (tratteggiato giallo nella piantina)
Questo sentiero adatto a tutti quanti siano disposti a fare un po' dì fatica, offre agli escursionisti la possibilità di passare alcune ore a stretto contatto con un ambiente di montagna ancora quasi intatto e di cogliere con un po' di fortuna aspetti anche rari delle Prealpi Bellunesi. L'escursione può essere fatta durante tutto l'arco dell'anno, sia a piedi che con gli sci da fondo o da escursionismo. Il sentiero inizia in località Melere, accanto al parcheggio, e si inerpica nella stupenda conifera del Monte Frontal. In un'ora circasi arriva alla cresta del Monte Frontal (1247) da dove si gode un grandioso panorama sulla Val Belluna, sulle Dolomiti del Parco Nazionale e di tutte le Prealpi Bellunesi. Nei pochi spazi che il bosco non ha ancora conquistato sono presenti innumerevoli specie di fiori. Tra queste le peonie che qui sono allo stato selvatico e possono essere viste in fiore verso la metà di maggio-primi di giugno. Altre specie di fiori sono presenti lungo la cresta che porta verso il bivacco "da Buso" del Col delle Zercole utilizzabile come ricovero in caso di necessità. (2 ore da Melere).
Con gradualità, costeggiando a sinistra del Col delle Zercole, il sentiero raggiunge il Pian delle Femene dove potrete trovare un po' di ristoro (ore 2,30-3 Melere). Il ritorno avviene attraverso la strada forestale dì Canal di Limana che in circa 50 minuti riporta a Melere.

 

 

 

 

Monte CimoneSentiero Monte Boral (tratteggiato viola nella piantina)

Lasciata la macchina nel parcheggio di Pianezze si torna verso Melere per circa 1 Km e si inizia il sentiero. Si sale lasciando a destra una casa diroccata per giungere in cima al Monte Boral. Da qui si spazia con lo sguardo a sud sulla pianura trevisana, a nord il monte Pizzoc, l'Agner, il Sass de Mura ecc. Dopo 10 minuti di discesa per una facile mulattiera si giunge in località la Posa, e lungo la Busa Tedesca si arriva in località Pianezze.
Il tempo di percorrenza è di circa 2h 40m.

Sentiero Monte Cimone (tratteggiato blu nella piantina)
Lasciata la macchina in parcheggio a Pianezze si torna verso Campedei e dopo aver attraversato un ponticello e un incrocio si trova sulla sinistra una strada silvopastorale chiusa da una sbarra. Si sale attraverso un bosco di abete bianco e dopo vari tornanti il sentiero procede all'interno del bosco (sì può continuare anche lungo la strada) alla fine del quale si incrocia ancora la strada. Si prosegue per circa 10 minuti e ancora una volta si prende un sentiero e si giunge in prossimità del bivacco Col dei Gai Si sale ancora e si arriva in cima al Monte Cimo (m. 1247). Per scendere, si attraversa il prato e, incrociando il sentiero che sale dal passo S. Boldo, si prosegue lungo un pendio erboso sino ad incrociare una mulattiera che arriva fino in località la Posa e attraverso la Busa Tedesca si arriva al punto di partenza. Tempo di percorrenza 3 ore circa.

 

 

 

 

Brent de l'ArtSentiero Brent de l'Art (tratteggiato verde nella piantina)
Spettacolari e orride gole scavate dal torrente Art. L’itinerario parte da S. Antonio di Tortal.

 

 

 

 

 

 

SENTIERI PER MOUNTAIN BIKE

VilleAnello delle Ville
"Anello delle ville" di Km 11,5 è un percorso per ammirare le più belle ville antiche del nostro territorio. Si parte in Piazza Merlin e, dopo aver attraversato il Parco Lotto e il torrente Tuora, si arriva a Villanova dove si può osservare Villa Agosti. Si prosegue verso Frontin per villa Alpago Novello, si continua per Carfagnoi, nel cui centro si trova Villa Piloni. Si prosegue per Saccon, Cavassico Sup. e Cavassico Inf., S. Felice e, dopo aver attraversato la strada statale, si guada il torrente Tuora e si prosegue verso Pialdier (Villa Montalban).






MelereAnello di Melere (linea azzurra nella piantina)
Sviluppa una lunghezza di 16 Km per un dislivello di 400 metri circa. Si parte da Melere verso Val Morel, dopo 200 metri circa, si gira a destra verso Canal di Limana e dopo 20 minuti di facile mulattiera, si arriva all'inizio del Canal di Limana. Percorso 1 Km in salita, si sbuca al Pian delle Femene. Mantenendo sempre la destra, lungo una strada in parte asfaltata e in parte sterrata, si arriva in località la Posa, punto panoramico eccezionale, poi in discesa fino a Pianezze per il ritorno a Melere.

I DINTORNI
Da Trichiana, spostandosi di pochi chilometri, è possibile raggiungere i sentieri naturalistici e per mountain bike nei dintorni di Limana, Mel e Lentiai.

Mappa Completa dei percorsi della Valbelluna

mappa

Riferimenti bibliografici
Cassol Michele (a cura di), Paesaggi e percorsi naturalistici in Val Belluna, Comunità Montana Valbelluna, 2001
Consorzio Pro Loco Sinistra Piave, Conoscere la Sinistra Piave in Valbelluna: percorsi naturalistici, escursionistici e per M.T.B: cartina turistica.
Naturalmente affascinante, guida turistica a cura della Comunità Montana Valbelluna, 2006
Pellegrino Antonio, Prealpi e Dolomiti bellunesi, a cura dell'APT delle Prealpi e Dolomiti Bellunesi, 1992
Scuola media statale di Trichiana, Brent de l'Art, 2001

Piazza Toni Merlin, 1, Trichiana (BL), Telefono: 0437 556205
P.Iva IT 00205960255
delibere.trichiana@valbelluna.bl.it PEC: trichiana.bl@cert.ip-veneto.net